TECH 4 HERITAGE

tech4heritageTECH 4 HERITAGE è un seminario formativo dedicato alle nuove tecnologie e alle loro applicazioni possibili nella tutela, nella conservazione e nella valorizzazione dei beni culturali.
Si tratta di una nuova iniziativa della Pinacoteca Molajoli di Fabriano, che in collaborazione con Archeomega soc. coop., la Biblioteca Multimediale Fabriano “R. Sassi” e il suo Maker Space, vuole contribuire alla diffusione e alla divulgazione delle nuove tipologie di indagini di diagnostica, rilievo, analisi e digitalizzazione del patrimonio storico-artistico ma non soltanto.
Il corso sarà tenuto da docenti e professionisti del settore della società A. R. T. & Co. Srl Tecnologie per l’arte, spin-off dell’Università di Camerino attivo presso la sede UNICAM di Ascoli Piceno dove è presente da molti anni il Corso di
Laurea in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro: si articolerà in due giornate e in tre moduli didattici, alternando teoria e dimostrazioni pratiche, prendendo in considerazione anche alcune opere della Pinacoteca stessa.
La prima giornata, che si terrà nel pomeriggio di venerdì 7 Aprile, tratterà le tecniche di diagnostica non invasiva per immagini e le analisi chimico-fisiche per lo studio dei materiali e del degrado; la seconda, si svolgerà sabato 8 Aprile e affronterà le tematiche del monitoraggio microclimatico dei musei e le applicazioni a livello museale delle nuove tecnologie digitali, con particolare riferimento ai virtual tours, al rilievo 3D e alla stampa 3D.
Il corso, di carattere divulgativo, è rivolto a tutti, dagli studiosi agli appassionati non addetti ai lavori, dai professionisti dei beni culturali che vogliono aggiornarsi, ai curiosi interessati all’argomento, dai makers ai neofiti del digitale.
É possibile aderire anche ad una sola delle due giornate formative che prevedono un impegno di circa 4 e 6 ore ciascuna.

PROGRAMMA
TECH 4 HERITAGE

LE NUOVE TECNOLOGIE PER LA CONSERVAZIONE E
LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE

VENERDÍ 7 APRILE
Ore 14.00-18.00
ALLA SCOPERTA DELL’INVISIBILE: LA DIAGNOSTICA APPLICATA AI BENI CULTURALI
Infrarossi, ultravioletti, raggi X… le varie radiazioni dello spettro elettromagnetico vengono utilizzate in campo artistico per scoprire tutti i segreti di un’opera d’arte, particolari non visibili ad occhio nudo che consentono di ricostruire la storia di un manufatto. Le strumentazioni utilizzate, assolutamente non invasive e portatili, consentiranno di effettuare, dopo una prima parte teorica, delle dimostrazioni pratiche.

SABATO 8 APRILE
Ore 9-13 e 14-16
IL MUSEO E LE NUOVE TECNOLOGIE DIGITALI
Le moderne tecnologie digitali hanno ‘invaso’ da tempo il mondo dei beni culturali contribuendo alla valorizzazione del nostro patrimonio: dai virtual tour come strumento per attrarre un maggior numero di visitatori all’interno della struttura museale, alla stampa 3D di manufatti artistici per la realizzazione di percorsi tattili e di copie da utilizzare in occasione di laboratori didattici.
MONITORAGGIO MICROCLIMATICO DEGLI AMBIENTI MUSEALI
Il controllo delle condizioni microclimatiche degli ambienti di conservazione delle opere d’arte è di fondamentale importanza per assicurare ai manufatti artistici una corretta conservazione. Partendo da una breve illustrazione delle linee guida ministeriali, si parlerà di come si effettua un corretto monitoraggio ambientale e di quali sono le strumentazioni utilizzate (datalogger, termocamere, anemometri, ecc.).

COSTI:
Venerdì: € 25,00
Sabato: € 35,00
Venerdì e sabato: € 50,00

Iscrizioni entro il 4 aprile:
tel. 0732 250658
iat.fabriano@regione.marche.it
Pinacoteca civica “Bruno Molajoli”
Orari: da martedì a domenica h 10-13 e 15-18

Lascia un commento