Didattica inclusiva

Una didattica per tutti è possibile? Un museo può essere compreso appieno da tutti? Quale linguaggio è più indicato per i ragazzi? Una visita guidata o un laboratorio può rivolgersi ad ogni partecipante, in maniera inclusiva? Come possiamo ottenere risultati nella breve durata dell’attività? Quali mezzi abbiamo a disposizione? Cosa può fare un museo per aprirsi al suo pubblico? Qual è il ruolo dell’operatore museale in questo senso?

Molte volte ci poniamo domande come queste, spesse volte le risposte risultano troppo complesse da attuarsi. Chiaramente si tratta di aspetti che richiedono una certa preparazione, non ci si può improvvisare né pretendere di trovare soluzioni su due piedi. Per poter parlare di didattica inclusiva c’è bisogno di formazione, esperienza e una forte consapevolezza di quelli che sono i diritti di ciascun individuo in ambito museale.

Grazie a preziose collaborazioni, negli ultimi anni abbiamo ottenuto importanti risultati in questo senso. Basti pensare ai progetti “Creativi digitali” e “Arte mai vista” che hanno portato alla realizzazione di due percorsi permanenti pensati per la Pinacoteca Molajoli di Fabriano.

 

CREATIVI DIGITALI

Un progetto di comunicazione e didattica museale innovativo tra scuola, museo e radio. “Creativi digitali” non è uno slogan ma un’iniziativa concreta che ha visto impegnati diciotto bambini della scuola primaria Mancini di Fabriano con un obiettivo singolare: raccontare la Pinacoteca Molajoli di Fabriano ai loro coetanei per farli appassionare del museo, del proprio territorio e dell’arte, utilizzando strumenti digitali. Idea ambiziosa subito tramutata in un progetto a quattro mani, che ha visto collaborare la IV B della scuola Mancini – Istituto comprensivo “Aldo Moro”, la Pinacoteca civica “Bruno Molajoli”, Radio Gold e Archeomega soc. coop.

Per maggiori approfondimenti clicca qui

VIDEO

ARTE MAI VISTA

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio del 2018 viene presentato in pinacoteca il percorso tattile realizzato su una selezione di opere della collezione storica. L’idea, nata dalla collaborazione tra Archeomega e la docente fabrianese Rosa Martellucci, si è sviluppata nel corso di alcuni mesi fino alla riproduzione di alcune opere che fanno attualemente parte del percorso espositivo permanente. Al percorso tattile si sono aggiunte più recentemente audiodescrizioni delle opere, per garantire una migliore lettura dei dipinti.

 

Per maggiori approfondimenti clicca qui

VIDEO

SERVIZI EDUCATIVI

Archeomega si occupa da più di 15 anni di servizi educativi rivolti a scuole di ogni ordine e grado.

L’idea che l’amore per il patrimonio, nella sua più ampia accezione, debba essere trasmesso al pubblico scolastico è alla base della vasta offerta che nel tempo è stata progettata per diversi musei del territorio.

I primi laboratori, di ambito archeologico, vengono realizzati nel 2005 per il Museo Archeologico Statale di Arcevia e per il Museo e Parco archeologico di Sentinum a Sassoferrato.
Dal 2011 nuovi laboratori vengono progettati per la mostra archeologica “Piceni e Celti lungo le rive del Giano” allestita proprio in quell’anno presso la Pinacoteca Molajoli e trasferita successivamente nel Complesso San Benedetto.
Nel 2013 inizia la gestione del Complesso San Benedetto, ospitante anche la sezione del Museo della Carta dedicata alla stampa “Civiltà della Scrittura”. Si strutturano attività laboratoriali per scuole e per famiglie incentrate, oltre che sull’archeologia, anche sull’arte della stampa tipografica e litografica: nasce così “Benedetto il Museo”, la prima rassegna di family lab”.

Dal 2015 gestisce la Pinacoteca Civica “Bruno Molajoli” di Fabriano (gestione estesa da ottobre del 2018 al nuovo Museo Guelfo dedicato alla collezione Guelfo Bianchini), inclusi i servizi educativi rivolti a scuole e a famiglie. Proprio per la Pinacoteca Molajoli vengono portati avanti numerosi progetti didattici:
visite e laboratori per scuole di ogni ordine e grado [sfoglia qui la brochure]
“Un’altra domenica”: rassegna di attività rivolte alle famiglie disponibile ogni domenica
– Mistery Tour: percorso per famiglie allestito su richiesta all’interno della collezione d’arte contemporanea “La Casa di Ester”
– Progetto “Creativi digitali”
– Percorso tattile realizzato in collaborazione con Rosa Martellucci “Arte mai vista” e realizzazione di audiodescrizioni delle opere
– Progettazione di attività didattiche da svolgersi a distanza per l’anno scolastico 2020/21
Let’s stART: corso di formazione online rivolto ad operatori e non che ha visto la partecipazione di numerosi professionisti dei beni culturali

Dal 2016 offre un ampio servizio didattico presso il Museo Archeologico Nazionale delle Marche di Ancona, il Museo Archeologico Statale di Arcevia, l’Antiquarium Statale di Numana (e l’Area Archeologica “I Pini”) e il Museo Archeologico Statale di Cingoli.

Sfoglia qui la brochure del Museo Archeologico Nazionale delle Marche di Ancona

Sfoglia qui la brochure dei Musei Archeologici Statali delle Marche

Dal 2017 gestisce l’Area archeologica di Attidium, nella frazione Attiggio di Fabriano, in collaborazione con l’associazione culturale Gli Attidiati Onlus.
All’attività di visita dell’area si aggiungono laboratori didattici che vanno dallo scavo, al rilievo, passando per attività pratiche sulla tecnica del mosaico.

Sempre nel 2017 si avviano dei laboratori didattici, in collaborazione con Archeo In Progress, presso il Museo Federico II – Stupor Mundi di Jesi

Dal 2013 organizziamo e partecipiamo a Open Day di presentazione delle attività didattiche per le scuole: a partire dall’EDUCtour svoltosi il 29 novembre 2013 presso il Complesso San Benedetto, organizzaimo regolarmente delle giornate di presentazione della nostra offerta didattica nei diversi musei in cui collaboriamo (la presentazione delle proposte di quest’anno, svoltasi online, è disponibile al link seguente https://www.youtube.com/watch?v=t26aDCh0Ie8&t=19s)

Archeomega si avvale da sempre di collaborazioni con personale altamente specializzato nella didattica museale e nella realizzazione di attività adeguate ad ogni tipologia di destinatari, in un’ottica totalmente inclusiva.

Per ulteriori informazioni

info@archeomega.com

328 3675876 | 349 5300732

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Servizi educativi a.s. 2018/19

Tornano anche quest’anno le nostre offerte didattiche rivolte alle scuole di ogni ordine e grado: una vasta proposta che spazia dall’arte all’archeologia, dalle visite alle attività laboratoriali, distribuita in diverse realtà del territorio.

La nostra ricerca di innovazione ci ha portate negli anni ad avvalerci delle nuove tecnologie per scopi didattici, come nel caso di “googla il museo” (una visita interattiva incentrata sull’utilizzo di mappe tematiche realizzate ad hoc che forniscono informazioni di tipo topografico e tematico) o di “creativi digitali” (un progetto, al quale abbiamo collaborato, di comunicazione e didattica museale innovativo tra scuola, museo e radio confluito nella realizzazione di tracce audio attraverso le quali i ragazzi raccontano il museo ai loro coetanei – percorso realizzato per la Pinacoteca civica “Bruno Molajoli” di Fabriano) o ancora di “arte mai vista” (la realizzazione di un percorso tattile rivolto ai non vedenti per la pinacoteca civica “Bruno Molajoli”), in aggiunta alle attività tradizionali di visita e laboratorio.

Tutte le proposte sono calibrate in base all’età dei partecipanti e alle esigenze didattiche delle scuole. Ci poniamo come obiettivo quello di fornire un valido supporto all’insegnamento attraverso esperienze dirette che siano coinvolgenti ed inclusive.

Chi siamo: due archeologhe che hanno alle spalle una ricca formazione e oltre dieci anni di esperienza in didattica museale.

Dove siamo: gestiamo i servizi educativi della pinacoteca civica “Bruno Molajoli” e dell’area archeologica di Attidium nel Comune di Fabriano (AN); proponiamo attività didattiche per le scuole secondarie di primo e secondo grado presso il Museo Archeologico Nazionale delle Marche di Ancona e per le scuole di ogni ordine e grado presso i musei archeologici statali di Arcevia (AN), Cingoli (MC) e l’Antiquarium Statale di Numana (AN).

Le nostre attività:

  • percorsi museali: visite guidate differenziate, in base all’età dei partecipanti e al loro indirizzo di studio, su base cronologica o tematica
  • visite interattive: visite interattive che prevedono il supporto di mappe online da consultare durante il percorso di visita
  • lab-tour museali: percorsi museali che uniscono la tradizionale visita guidata alla didattica laboratoriale alternando momenti esplicativi a dimostrazioni, esperienze e attività
  • laboratori didattici: attività pratiche legate al percorso di visita

INFO E PRENOTAZIONI

info@archeomega.com

328 3675876 | 349 5300732

 

Arte mai vista

 

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, evento al quale la Pinacoteca civica “Bruno Molajoli” di Fabriano aderisce dal 2015, sarà presentata la prima fase di allestimento della guida tattile della collezione storica, sabato 22 settembre alle ore 16.
“L’arte di condividere” è il tema di quest’anno declinato nella Pinacoteca Molajoli come forma di accoglienza sempre più ampia.
“Arte mai vista” è inoltre il titolo del progetto pilota che sarà presentato in questa occasione per far conoscere il nuovo percorso per non vedenti, realizzato da Archeomega in collaborazione con la professoressa fabrianese Rosa Martellucci, che ha contribuito fornendo supporto tecnico e materiale.
In questa fase preliminare sono state selezionate alcune opere, realizzate a mano in maniera funzionale a garantirne la migliore leggibilità, sia ponendo l’accento sugli aspetti più significativi, sia risaltando alcuni dettagli rilevanti. I soggetti di affreschi, tavole e tele, una volta riprodotti, acquisiscono la terza dimensione attraverso un fusore Zi-fuse che pone in rilievo le parti scure dell’opera stampata su un apposito supporto cartaceo. Alla riproduzione si abbinano testi descrittivi delle singole opere e del contesto storico artistico in caratteri braille: il risultato è dunque sia una guida tattile sfogliabile che illustra i principali periodi ed artisti della collezione storica, sia un allestimento di supporto utile alla visita stessa della Pinacoteca.
All’iniziativa hanno collaborato a vario titolo, nel corso del precedente anno scolastico anche alcuni studenti del Liceo Scientifico Vito Volterra – Fabriano, nell’ambito del progetto di “alternanza scuola-lavoro” svolto presso la Pinacoteca Molajoli.

Un’altra domenica alla Pinacoteca di Fabriano

Proseguono i laboratori della domenica dedicati alle famiglie presso la Pinacoteca civica “Bruno Molajoli” per i mesi di dicembre e gennaio: un programma di nuove attività educative che come sempre saranno improntate alla sperimentazione, alla creatività e all’esplorazione, alternando momenti di osservazione e riflessione sulle opere e sugli artisti, a momenti ludici e didattici.


Si inizia domenica 3 dicembre con un laboratorio  Continua a leggere

Un’altra domenica alla Pinacoteca Molajoli

“Un’altra domenica” è la nuova iniziativa della Pinacoteca civica “Bruno Molajoli” di Fabriano che prevede una rassegna di appuntamenti dedicati alle famiglie e ai bambini dai 4 agli 11 anni.
A partire dal 15 ottobre, ogni domenica alle 16.30, sarà infatti disponibile una serie di attività laboratoriali per coinvolgere i più piccoli nella scoperta delle collezioni museali e del patrimonio culturale attraverso l’arte, la creatività e la sperimentazione. Continua a leggere

M.A. P. S. – Progetti per Scuole Secondarie di Secondo Grado

PROGETTO M.A.P.S.

Musei | Archeologia | Patrimonio | Scuola

Diamo il benvenuto al nuovo anno scolastico con un inedito progetto rivolto alle scuole secondarie di secondo grado.

Il progetto M.A.P.S. – Museo, Archeologia, Patrimonio,Scuola si aggiunge alla programmazione didattica già avviata presso il Museo Archeologico Nazionale delle Marche di Ancona e i musei archeologici di Arcevia, Cingoli e Numana e prevede una serie di moduli didattici volti all’approfondimento di specifici aspetti legati al territorio e al suo patrimonio.

In particolare si prevedono diverse tipologie di approfondimento legate agli specifici indirizzi di studio o al territorio di pertinenza e diverse modalità didattiche: dalla lezioni frontale ai percorsi museali, attività laboratoriali e trekking urbani. Continua a leggere